WCUP WORLD CUP SOCCER AREGENTINA GERMANY OLD RIVALS

10 maglie da calcio che hanno cambiato la storia

Da quando esistono le maglie da calcio (più o meno da quando esiste il calcio) ci sono state alcune maglie mitiche che hanno fatto scuola per un motivo o per l’altro, tipo per via dei materiali usati o per il design trooooppo avanti.

Magari ci sono state maglie di squadre minori che non conosciamo che avevano già i numeri rosa e le stelline camo negli anni ’60 ma non hanno avuto visibilità e quindi non sono in questo listone. Per fare il punto della situazione comunque abbiamo raccolto le 10 maglie che hanno segnato la storia e influenzato di brutto gli anni a venire.

Bolton Wanderers 1953

La prima maglia in tessuto sintentico

bolton-1953

Prima si usava la lana che sbatti, infatti se guardi le foto degli anni ’50 sembra che i giocatori abbiano il golfino mentre come puoi notare da questa pic si vede che la maglia è un po’ più snella e il tipo è molto felice.

Inghilterra 1970

La prima maglia in tessuto microforato traspirante

Soccer - England

Fatta da Umbro in tessuto Aertex, la maglia è stata usata durante i Mondiali del 1970. Se fai attenzione attraverso i buchini si riesce a vedere Bobby Moore.

Eintracht Braunschweig 1973

La prima maglia con lo sponsor

entracht-1973

Bello anche il look del tipo che ti comunica esattamente il periodo storico.

Danimarca 1986

La prima maglia design

danimarca-1986

Da molti è considerata la maglia più bella di sempre un po’ perché quella Danimarca lì era una squadra epica e un po’ perché graficamente era un balzo in avanti rispetto a tutto quello che si era visto fino ad allora.

Olanda 1988

La prima maglia con mega pattern

olanda-1988

Anche questa maglia era un salto in avanti, praticamente i raga di adidas hanno anticipato quel trend dei pattern prepotenti allover che escono dalla maglia che come sai bene ha segnato il decennio successivo.

Milan 1999

La prima maglia retro

milan-1999

Non è che nessuno avesse mai fatto una maglia centenario ispirata al passato, c’è quella famosa giallo-verde dello United del ’92 ma è tutta patternizzata-satinata e sempre nel ’99 tra l’altro è uscita quella del Barça che era stilosa, questa però è la prima maglia che riproduceva quasi perfettamente il design di una maglia antica (anche lo stemma).

Italia 2000

La prima maglia elastica

italia-2000

Usciti dagli anni ’90 dove le maglie erano giganti, spesse e pesavano 20 kg gli scienziati hanno cominciato a spingere l’elastan, una fibra sintetica mega elastica (come dice il nome). Questo è l’esempio più nitido di quel cambiamento, anche a livello di pulizia estetica.

Brasile 2002

La prima maglia con immagine coordinata

brasile-2002

Ai Mondiali 2002 Nike ha deciso di utilizzare un unico template per tutte le sue squadre così se guardavi le partite potevi riconoscere una certa uniformità e dire aaaah. A proposito di Nike e Brasile è degna di nota anche la maglia del 2010 che è stata la prima maglia realizzata interamente in poliestere riciclato aaaah.

Athletic Bilbao 2004

La prima terza maglia LOL

athletic uefa

Grafica 3D con macchie rosse sulla maglia centenario per la breve esperienza in Europa dell’Athletic, il design è dell’artista Dario Urzay ed è chiaramente uno scherzo. E una bomba. Ha inaugurato il trend di usare la terza maglia come luogo per il divertimento.

Real Madrid 2014

La prima maglia fashion

real-madrid-2014

La prima collabo ufficiale tra il mondo del calcio e il mondo della moda è la terza maglia del Real fatta dallo stilista giappo Yohji Yamamoto. E niente gli effetti di questa cosa li stai già vedendo con i tuoi occhi.

Bonus: Hull City 1992

La prima maglia bonus

hull-city

Abbastanza apprezzata dai tifosi (soprattutto negli anni a seguire) e abbastanza odiata da tutti gli altri, ma tanto la maglia deve piacere ai tifosi no? L’animalier è stato riproposto quest’anno dalla Juven.

Se hai qualche nota, domanda, lamentela o vuoi raccontarci una barzelletta lascia un commento nei commenti.



Condividi questo articolo: