Robinho non è andato al Chelsea perché i blues hanno fatto troppo i bulli

Se pensi che il calcio sia una ormai questione di mero business senza più componenti emotive ti piacerà questa storia di miliardari proprietari di squadre di calcio che si comportano come tifosi a caso e fanno esplodere il calciomercato dei miliardi.

Tutto per lui.

Dice Robinho che prima di andare al Man City stava andando al Chelsea ma è saltato tutto perché a Londra hanno sbabbiato (e allora a Madrid hanno deciso di sbabbiare anche loro che se no facevano la figura dei non babbi).

My goal was to move to Chelsea – Big Phil said I could make the difference for him as his squad, according to him, was not creative enough. But Real Madrid had fallen out with Chelsea – they didn’t like them selling shirts with my name on before the deal had been done. I’m pretty sure that this error was one of the main reasons why the transfer failed, as it was a matter of pride for Real Madrid.”

Dice Wikipedia che i raga blu il 31 agosto avevano già messo in vendita sul sito la maglia di Robinho senza il numero (e senza la firma del giocatore).

In esclusiva il motivo dello scazzo:

Alla fine comunque Robi ha abbastanza toppato in Premier quindi forse la morale di questa storia è che bisogna comportarsi sempre in modo impulsivo soprattutto se in ballo ci sono tanti soldi.

via



Condividi questo articolo: