Robbie Savage frequentava i forum di calcio con degli alias per fare commenti pro-Robbie Savage

È emersa una storia abbastanza epica sul narcisista-insicuro Robbie Savage (sembra un ossimoro ma spesso le due cose vanno di pari passo) che ai tempi del Derby smattava online come una liceale in cerca di approvazioni, tipo che andava sui forum sotto falso nome per elogiarsi da solo.

Robbie Savage con la maglia del Derby County cerca un cenno di approvazione.

“I was the most insecure person ever. To the point where when I signed for Derby and was having a shocker, you know those chat boards? I made up a name, went on them and used to say, ‘Robbie played really well today, didn’t he?’.”

Ma non è finita perché quando era molto triste telefonava ai giornalisti de La Gazzetta dello Sport per sapere che voti gli avrebbero messo al fantacalcio.

Robbie Savage non è sicuro della sua nuova pettinatura.

“Seriously, I was that insecure I used to phone newspaper reporters up if I got six or a five in the paper and say, ‘What are you talking about, what game were you at? I was at least an eight or a nine’. I was so insecure as a person, I’d have the best game in the world and I’d still think ‘am I going to be playing next week?’ I’d phone four, five, six different people to say I played well.”

Che storia pazzesca che ci fa capire che alla fine anche i calciatori sono degli esseri umani (oltre che incredibili atleti e opinionisti televisivi).

via



Condividi questo articolo:

già fatto, chiudi

Iscriviti alla
newsletter

inserire un indirizzo email valido!
È necessario accettare
l'informativa sulla privacy
Si è verificato un errore durante la registrazione dell'iscrizione, si prega di riprovare più tardi.
Sei già iscritto alla nostra newsletter.
Grazie per
esserti registrato!